Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta questa pagina.
Cliccando sul pulsante "ACCETTO" presti il consenso all'uso di tutti i cookie. Cliccando sul pulsante "NON ACCETTO" rifiuti l'impiego dei cookies.
ACCETTO
NON ACCETTO

REGOLAMENTO GENERALE IST18

1) LUGO E DATA DELLA FIERA
IndicaSativa Trade 2018 si terrà presso l' UNIPOL ARENA, di Casalecchio di Reno, Bologna, IT, nei giorni:
18, 19 e 20 Maggio 2018.

L'Unipol Arena si trova al seguente indirizzo:
Via Gino Cervi, 2
40033 Casalecchio di Reno (BO)
Italy

 IndicaSativa Trade è un marchio della ditta Synergie Srl; tutti gli accordi verranno stipulati con essa e tutti i pagamenti verranno corrisposti ad essa e/o da essa emessi. 

2) ORARI DI APERTURA

Ingresso visitatori:

  • Venerdì - 11.00 – 20:00
  • Sabato - 11:00 – 20:30
  • Domenica - 11:00 – 19:30

 Agli espositori è concesso l'accesso un'ora prima dell'ingresso al pubblico. Gli espositori sono pregati di non lasciare i loro stand fino all'uscita di tutti i visitatori dal padiglione

3) ACCESSO AL QUARTIERE DURANTE LE FASI DI ALLESTIMENTO, SVOLGIMENTO E DISALLESTIMENTO

L'ingresso è riservato ai soli espositori in regola con il pagamento della quota dovuta per l'affitto dello spazio espositivo e degli ulteriori servizi acquistati.

 Al momento del primo ingresso all'interno del padiglione gli espositori dovranno presentarsi presso il botteghino delll'ingresso principale (ingresso 2) per il ceck-in e la consegna dei pass personale e dei pass-auto.

Le persone ed i veicoli adibiti al trasporto merce potranno accedere al Quartiere Fieristico nei giorni e negli orari stabiliti ed esclusivamente muniti di un permesso con validità giornaliera, rilasciato dell'Organizzatore, in corrispondenza dei vari accessi esterni (cancello 12) e nel rispetto delle modalità in vigore.
L'accesso dei mezzi è consentito attraverso i passi carrai abilitati; la sosta degli automezzi da trasporto merci all'interno del quartiere fieristico sarà consentita soltanto negli appositi spazi e non oltre l'orario di chiusura dell'Unipol Arena.
La sosta e la fermata degli automezzi non dovrà comunque essere di ostacolo alla circolazione interna del quartiere fieristico e non dovrà comunque avvenire nelle aree adibite all'attività espositiva. All'interno dell'area del quartiere fieristico sono vigenti le norme del Codice della Strada italiano. IndicaSativa Trade non assume alcuna responsabilità per eventuali danni a persone, veicoli in sosta o in movimento all'interno della predetta area.
Le aree per l'allestimento degli spazi sono messe a disposizione degli espositori e loro allestitori nei giorni e negli gli orari indicati di seguito. Allo stesso modo l'ingresso ai padiglioni sarà regolamentato dall'Organizzatore secondo le modalità che riterrà più opportune. Ogni espositore avrà a disposizione un tempo massimo per lo scarico del materiale da propri mezzi i quali NON possono entrare all'interno dell'area espositiva, ma rimarranno nel circuito attinente le porte carraie di ingresso e le merci verranno portate all'interno del padiglione con appositi transpallet e muletti; i suddetti mezzi - scaduto il tempo loro concessogli - dovranno lasciare la suddetta area e essere posteggiati negli appositi parcheggi adiacenti l'ingresso principale (ingresso2). Tale servizio di posteggio sarà messo a disposizione gratuitamente per l'intera durata dell'evento considerando un mezzo per ogni azienda espositrice. Gli ulteriori mezzi dovranno uscire dalla area riservata e posteggiare nei parcheggi a pagamento o in altre aree a loro piacimento.

Spedizione merci

Le merci (attrezzatura allestimenti, materiale pubblicitario etc.) saranno accettate dall'Unipol Arena all'indirizzo via Gino Cervi, 2 - CAP 40033 - Casalecchio di Reno (BO) a partire da Lunedì 14 Maggio 2018 e non oltre mercoledì 16 Maggio 2018. La merce fatta recapitare precedentemente a questa data non verrà accettata e immagazzinata.

NB. I pallet inviati dovranno essere adeguatamente imballati e dovranno recare bene in evidenza, il nome dell'espositore (così come esso lo ha indicato nella scheda di prenotazione) e il numero dell'area

I costi aggiuntivi relativi a mancate consegne o consegne fuori dai tempi previsti saranno a carico dell'espositore, senza possibilità di rivalsa sull'organizzatore.

Al termine della manifestazione i materiali da spedire dovranno essere ritirati dai corrieri tassativamente entro le ore 13.00 di martedi 22 maggio 2018.

 

Allestimenti
Gli allestitori potranno accedere ai padiglioni due giorni prima dell'inizio della manifestazione con i seguenti orari:

  • Mercoledì 16 Maggio 8.00 - 20.00
  • Giovedì 17 Maggio 8.00 - 23.00

I lavori dovranno essere completati tassativamente entro le ore 23.00 del giorno precedente l'inizio della manifestazione.
NB. Gli espositori/allestitori che non rispetteranno gli orari suddetti saranno soggetti a penale di €100,00 per ogni ora aggiuntiva.

Disallestimenti
L'espositore dovrà iniziare lo smontaggio del proprio stand domenica 20 Maggio al termine della chiusura del salone espositivo cioè dalle ore 19.45 alle ore 22.45

Le operazioni di disallestimento potranno essere completate lunedi 21 maggio dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

Gli espositori/allestitori che non rispetteranno gli orari suddetti saranno soggetti a penale di €100,00 per ogni ora aggiuntiva.

 

Sgombero stand
È fatto obbligo all'espositore di riconsegnare lo stand nello stato in cui si trovava al momento dell'occupazione entro il termine fissato per il disallestimento.
Le operazioni di sgombero dello stand dovranno avvenire nel pieno rispetto dell'integrità sia delle predisposizioni tecniche temporanee (prese telefoniche, apparecchi fax, apparati telefonici) sia degli impianti ed apparecchiature elettriche.
In caso di mancato rispetto dei tempi di disallestimento i materiali utilizzati per l'allestimento e gli altri oggetti presenti nello stand potranno venire rimossi a cura dell'Organizzatore ed immagazzinati. Tutte le spese da ciò derivanti nonché il rischio per furto, perdite e danni sono a carico dell'espositore.


4) ALLESTIMENTO E MONTAGGIO STAND
L'espositore dovrà contenere il proprio allestimento entro la superficie assegnatagli, individuata mediante nastri adesivi o segni a pavimento sul fronte degli stand o su precise indicazioni del personale incaricato dipendente dell'Organizzatore.
Ogni progetto di allestimento deve essere preventivamente autorizzato dall'Organizzatore e presentato, a cura dell'espositore e/o suoi incaricati, prima dell'inizio dell'allestimento in duplice copia e così composto:
- pianta, prospetto, sezione in scala 1:50
- relazione tecnica nella quale si descrivono le caratteristiche dell'installazione, la rispondenza alle normative vigenti, e si dichiara preventivamente in particolare la incombustibilità o la autoestinguenza dei materiali usati.

Una volta ottenuta l'autorizzazione al progetto si fa obbligo all'espositore di:
- utilizzare materiali a norma di legge per quanto concerne gli allestimenti degli stand, in possesso dei relativi certificati ministeriali attestanti le prove eseguite sugli stessi, conformemente alla normativa sulla prevenzione incendi;
- ottemperare a tutte le altre normative vigenti applicabili alle installazioni, in particolar modo quelle relative alla statica.
Gli espositori devono, in ogni caso, allestire e tenere i loro stand in modo da non nuocere all'estetica dei stand vicini e da non arrecare danno agli altri partecipanti e visitatori.

L'altezza dovrà contenersi entro un massimo di 4 metri.
Poiché le aree non sono dotate di pareti divisorie, è fatto obbligo ad ogni azienda, a proprio carico, di realizzare allestimenti che prevedano tali separazioni dagli espositori confinanti finite a regola d'arte, nonché con caratteristiche che rispettino le norme sulla prevenzione degli incendi.

 Ogni responsabilità circa gli allestimenti è ad esclusivo carico dell'espositore, il quale esonera espressamente l'Organizzatore per i danni eventualmente derivati a sé stesso e/o a terzi a causa dell'allestimento, dovuti a calcolo errato o a costruzione imperfetta. L'Organizzatore si riserva il diritto di far modificare o rimuovere gli allestimenti eseguiti senza approvazione o non conformi al progetto autorizzato, se necessario rivalendosi sull'espositore per gli eventuali danni subiti.
La realizzazione di stand a due piani è consentita unicamente previa espressa approvazione del progetto da parte dell'Organizzatore. L'altezza standard per lo stand bipiano è fissata in circa 5,50 metri. Ogni responsabilità in ordine alla statica degli allestimenti è esclusivamente a carico dell'espositore, il quale esonera espressamente l'Organizzatore per i danni che possano derivare a terzi a causa di difetti di progettazione e di costruzione.

L'espositore si obbliga a non deteriorare l'intonaco ed il pavimento, ad usare cavalletti o telai per appendere o fermare oggetti.

Prima della fine della Manifestazione non è possibile smontare interamente o parzialmente lo stand.

 Nella costruzione degli stand è fatto obbligo di:
- realizzare allestimenti completi che risultino decorosi anche sulle pareti confinanti con altri stand;
- rispettare rigorosamente le normative antinfortunistiche previste dalla legge italiana e in particolare quanto previsto dal D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni;
- lasciare visibili ed agibili sia gli idranti sia ogni forma di presidio antincendio, i punti di erogazione di energia elettrica, di aria compressa, le cassette di derivazione telefonica ed ogni altro servizio tecnico;
- lasciare agibili gli ascensori e i montacarichi, i varchi e i passi carrai;
- assicurare la piena agibilità delle uscite di sicurezza, delle aree di transito e delle vie di fuga, evitando ogni ingombro o sporgenza suscettibile di impedire l'accesso, anche temporaneamente, alle stesse;
- nelle aree/stands, aventi locali chiusi, con superficie superiore a 100 mq., di prevedere almeno un'uscita di sicurezza di 120 cm. verso un luogo sicuro, oltre gli ingressi, e di indicare nei vari locali e/o ambientazioni l'uscita dall'area; dette indicazioni dovranno funzionare ad energia autonoma ed essere visibili in caso di spegnimento dell'impianto elettrico di illuminazione generale del padiglione;
- gli stand aventi contro-soffitto cieco dovranno essere dotati di un impianto autonomo di luce di emergenza sufficiente all'esercizio dell'attività espositiva.

 Tutti gli espositori che allestiranno l'area acquistata autonomamente - con personale e materiali propri - dovranno preventivamente consegnare tutto quanto riportato nell'ALLEGATO F.

 

5) NORME TECNICHE DI SICUREZZA SULLA PROGETTAZIONE ED INSTALLAZIONE IMPIANTO ELETTRICO

L'Organizzatore mette a disposizione l'energia elettrica con le stesse caratteristiche con le quali viene fornita dagli Enti erogatori. Ogni ditta iscritta è un utente potenziale e non può cedere energia elettrica a terzi. Le prese elettriche di servizio potranno essere utilizzate dagli espositori ed allestitori solamente nei periodi di allestimento e smobilitazione per lavori che richiedano l'uso di piccoli utensili. In tali periodi non sono consentiti allacciamenti provvisori degli impianti degli stand alla rete d'utenza.

Servizi elettrici:
I padiglioni sono dotati dei seguenti servizi:
Illuminazione dei padiglioni
Le aree espositive coperte hanno un'illuminazione di intensità conforme alle normative in materia di luogo di lavoro e pubblico esercizio.

Le richieste superiori di potenza verranno valutate; se concesse, sarà obbligo dell'installatore seguire le indicazioni che verranno impartite dall'elettricista incaricato dall'Organizzatore; ogni spesa aggiuntiva per tale servizio sarà a carico dell'espositore.

L'organizzatore è espressamente esonerato da ogni responsabilità per eventuali danni che l'espositore dovesse subire per la mancata attivazione del servizio richiesto, così come per la sospensione e/o interruzione dello stesso per cause non imputabili all'Organizzatore o per cause di forza maggiore.

Allacciamenti impianti elettrici:
L'allacciamento degli impianti elettrici avverrà dopo la verifica da parte degli elettricisti incaricati dall'Organizzatore della effettiva rispondenza dell'impianto elettrico ai requisiti di corretta esecuzione e rispondenza dei materiali utilizzati (vedi paragrafo seguente "Condizioni di utilizzo dell’impianto elettrico dell'Unipol Arena").
Tale verifica tuttavia non solleva l'espositore che resta a tutti gli effetti l'unico responsabile dei propri impianti. Viene garantita l'erogazione dell'energia per le giornate della Manifestazione più due giorni precedenti e uno successivo. È fatto obbligo agli espositori/allestitori di disinserire gli impianti elettrici installati negli stand al termine delle singole giornate lavorative; agli inadempienti saranno applicate le sanzioni economiche previste.

Tutte le installazioni elettriche a valle della presa interbloccata sono a totale carico dell'espositore e dell'allestitore da questi incaricato, il quale dovrà realizzarle a regola d'arte in conformità alle normative vigenti.
In particolare gli impianti devono essere realizzati osservando scrupolosamente:
Le norme CEI (legge 186 del 01/03/68) con particolare riguardo a:
- Norme per gli impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000 W (+ varianti); Impianti elettrici nei luoghi di pubblico spettacolo e di intrattenimento.
- D.M. 37/2008 (ex legge 46/90).
Di tutte le norme e tabelle sopra richiamate si intende valida l'ultima edizione (comprensiva degli eventuali emendamenti o varianti) in vigore. Tutti i componenti dell'impianto elettrico devono risultare conformi alle norme C.E.I. ed avere il marchio IMQ o equivalenti per nazioni estere.


CONDIZIONI UTILIZZO IMPIANTO ELETTRICO DELL'UNIPOL ARENA
L'impianto elettrico generale a servizio della UNIPOL ARENA è alimentato da propria cabina di trasformazione l5.000/400Volt (Sistema TN-S secondo norma CEI 64-8) posta all'interno della recinzione, con accesso dall'anello carrabile posto attorno al palazzo. Il sistema ha un punto collegato direttamente a terra (centro stella dei due trasformatori MTBT) e le masse dell'impianto sono collegate allo stesso punto per mezzo di un conduttore di protezione (denominato PE) separato dal conduttore di neutro.
Il sistema elettrico, del tipo TN-S con centro stella a terra secondo CEI 64-8, utilizza per maggior sicurezza nei confronti dei contatti indiretti dispositivi di protezione a corrente differenziale, lo stesso NON permette la possibilità di fornitura di sistemi tipo TN-C, ossia con funzioni di Neutro e conduttore di Protezione PE combinate in un unico conduttore (PEN secondo CEI 64-8); in questi casi risulterà indispensabile per tali sistemi una propria alimentazione autonoma.
SORGENTI AUSILIARIE DI SICUREZZA.

Oltre all'alimentazione normale fornita in media tensione dalla rete ENEL, è presente all'interno del complesso della UNIPOL ARENA un sistema di illuminazione di emergenza, con circuiti alimentati con le seguenti sorgenti ausiliarie di sicurezza:
• Gruppo elettrogeno da 150 kVA, realizzato in modo da impedire il parallelo fra il gruppo stesso e la tensione di rete (intervento entro 15 secondi, autonomia limitata dalla presenza di sufficiente scorta di gasolio, ma non inferiore alle tre ore); il gruppo elettrogeno alimenta i 22 fari sul parterre (alimentati in continuità anche sotto l'UPS da 60 kVA), l'illuminazione notturna di sicurezza al piano terra negli atri e sull'anello esterno, l'illuminazione notturna di sicurezza al primo livello, le luci della cabina MT ingresso Enel e quadro generale, di BT, le luci degli uffici UNIPOL ARENA, i WC uomini con fotocellula, l'illuminazione dei magazzini e locali di servizio esterni e del catering;
• Gruppo di continuità da 60 kVA (intervento in continuità, autonomia circa 25 minuti); tale gruppo alimenta n. 20 proiettori da 1.000W + 2 proiettori da 2.000W cadauno, n.16 fari alogeni da 1500W di servizio sulla passerella alta, l'impianto fonico ed il microfono per segnalazione sito negli uffici UNI- POL ARENA allorché venga allestito il "mixer" in dotazione alla UNIPOL ARENA;
• Gruppo di continuità da 12 kVA (intervento immediato in continuità, autonomia circa due ore); questo gruppo alimenta in sicurezza l'illuminazione di sicurezza delle uscite e degli atri al piano terra e primo, le luci segnapasso dei gradini, il PLC di gestione luci ed impianto trattamento aria, il centralino telefonico e la centrale di rilevazione e allarme incendio (situati negli uffici di UNIPOL ARENA);
• Apparecchi per illuminazione di sicurezza di tipo autonomo, dotati di batterie interne, con intervento immediato in caso di assenza tensione di rete, autonomia di circa 1 ora, posti negli spogliatoi ed in vari locali di servizio.
ALLACCIAMENTI ELETTRICI DI POTENZA.

E' possibile utilizzare, solo da parte di operatori elettrici specializzati ed espressamente autorizzati, i due quadri a morsettiera ed i quadri prese industriali posti nel tunnel interrato, alimentati dal quadro elettrico (rifer. schema QZ2) denominato "Quadro Artisti" per alimentazione di utenze di grossa potenza. All'interno del quadro artisti sono installati due interruttori magnetotermici con taratura max. 400A per l'interruttore "A" e di 250A per l'interruttore "B" che alimenta il secondo quadro con morsettiera di potenza; il sistema è predisposto per evitare che incidentalmente si possa accedere alle morsettiere in tensione.
Infatti, per poter accedere alle morsettiere poste all'interno dei quadri "A" e/o "B", occorre attenersi alla seguente prassi operativa:
1. prelevare la chiave di apertura dei suddetti quadri dagli addetti di UNIPOL ARENA; 2. chiudere e bloccare con la chiave l'interruttore "A" o "B" nel quadro artisti; 3. aprire la portiera del quadro con morsettiera da utilizzare (A o B) ed effettuare i collegamenti con cavi
di sezione adeguata, come da specifiche di seguito riportate; 4. chiudere la porta del quadro a morsettiera e prelevare la chiave; 5. sbloccare con la stessa chiave l'interruttore (A o B) del quadro artisti ed armare lo stesso interruttore.
I cavi per l'allacciamento delle utenze alle morsettiere di cui sopra dovranno essere possibilmente del tipo FG7 o similare, con guaina in EPR, non propaganti l'incendio secondo norma CEI 20-22/11 o non propaganti la fiamma secondo CEI 20-35, posati nelle passerelle metalliche esistenti lungo il tunnel ed adeguatamente protetti con apposite apparecchiature poste dagli utenti contro il corto circuito, il sovraccarico e contro i contatti diretti ed indiretti.
Nella tabella seguente si riportano, a scopo esemplificativo, le sezioni minime consigliate in circuiti trifase in funzione della potenza disponibile e della portata elettrica da utilizzare:

 

Potenza disponibile

Interruttore/Morsettiera

Corrente Prelevata

Sez min. del cavo

52Kw

A o B

100 A

35mm2

78Kw

A o B

150A

50mm2

131Kw

A o B

250A

120mm2

157kw

solo A

300A

150mm2

210Kw

solo A

400A

185mm2

 

 

 

 

 
(*) Valore approssimato per carichi trifase equilibrati, con fattore medio cos φ = 0,8 (**) Sezioni per utilizzo di Cavi con guaina in gomma EPR, di tipo FG7-R o similari.
Nel caso di prelievo di potenza direttamente dalle prese industriali trifase, presenti nel quadro prese presso il quadro artisti, o presso altri quadretti prese di Forza Motrice presenti nella struttura, si precisa che le stesse sono protette a monte da interruttori automatici di tipo magnetotermico differenziale e si suggerisce di curare la equilibratura dei carichi e di utilizzare le seguenti sezioni minime in relazione al tipo di presa impegnata ed alla possibile caduta di tensione ( ∆ V% ) lungo la linea:

Presa utilizzata

Sezione min del cavo

16A

6mm2

32A

10mm2

63A

25mm2

125A

50mm2

  1. NB. Si precisa che la Potenza Totale disponibile nei quadri di cui sopra è di circa 275 kW (500A) e che, in ogni caso, prima di effettuare collegamenti agli impianti fissi esistenti o di utilizzare le prese o i quadri elettrici presenti nella struttura, dovranno essere definite le potenze totali e parziali richieste e preavvisati i responsabili di UNIPOL ARENA che dovranno autorizzare l'impiego specifico ed indicare i punti di allacciamento idonei.

 

Gli espositori che utilizzeranno un allestimento di loro proprietà o comunque non eseguito dal personale dell'organizzazione, lo stesso unitamente all'impianto elettrico, dovrà essere valutato dall'organizzazione e preventivamente autorizzato a seguito dell'invio, debitamente compilato e firmato, dell'ALLEGATO "F" da parte dell'espositore.


7) OBBLIGHI - PRESCRIZIONI - DIVIETI PARTICOLARI
È fatto obbligo a quanti accedono al Quartiere fieristico di mantenere un contegno civile, nel rispetto dei beni e delle attrezzature sia di proprietà del Quartiere Fieristico che dei terzi presenti e non, all'interno dello stesso e di osservare le prescrizioni e le disposizioni impartite dalla Organizzatore all'entrata ed all'interno del Quartiere con apposita segnaletica, con avvisi scritti, con comunicati amplifonici, nonché attraverso il personale di servizio e con qualsiasi altro mezzo, con la precisazione che i comunicati amplifonici e le disposizioni impartite dal personale di servizio prevalgono sugli altri avvisi.
È fatto divieto a chiunque di promuovere, all'interno del Quartiere Fieristico, offerte, questue ed oblazioni per istituzioni di qualsiasi genere, di svolgere attività religiosa, politica o sindacale, ed ogni qualsiasi attività non attinente alle finalità della Manifestazione in corso, salvo espressa autorizzazione scritta dell'Organizzatore.

Durante le manifestazioni l'accesso al Quartiere ai minori di anni 18 sarà consentito solo se accompagnati da familiari maggiorenni.

È vietato introdurre nel Quartiere animali di qualsiasi genere, eccezion fatta per cani a servizio di persone non vedenti.
Agli espositori, ai loro allestitori ed incaricati è inoltre fatto espresso divieto di lasciare autovetture o automezzi all'interno del Quartiere Fieristico in orari diversi da quelli concessi dall'organizzatore e durante l'intero periodo di svolgimento della Manifestazione, salvo diverse disposizione date dall'Organizzatore.
L'Organizzatore ha la facoltà di integrare ed annullare le precedenti disposizioni, e di derogare alle stesse, dandone comunicazione nei modi ritenuti più idonei a garantirne la piena conoscenza.
L'inosservanza degli obblighi stabiliti nel presente regolamento potrà comportare il ritiro dei documenti d'ingresso e l'immediato allontanamento dal Quartiere delle persone responsabili della violazione, nonché qualora si tratti di espositori o loro collaboratori, la chiusura temporanea o definitiva dello stand, senza alcun pregiudizio economico a carico dell'Organizzatore e salvi eventuali danni da questo patiti.


È altresì vietato:
- Fumare all'interno dei padiglioni e delle aree chiuse all'interno del quartiere fieristico - legge 16 gennaio 2003 n. 3, art. 51 (Tutela della salute non fumatori);
- È assolutamente vietato esporre/vendere prodotti che contengano una delle sostanze tossiche - secondo il Regolamento (CE) n. 1907/2006 - e illegali - elencate nel DPR 309/90 e relativi aggiornamenti - oltreché tutte le smart drugs o qualunque sostanza contenente THC con una concentrazione superiore ai limiti imposti dalle leggi italiane ed europee.

Nel caso in cui vengano esposte suddette sostanze, l'Organizzazione avrà il diritto di prendere i dovuti provvedimenti o chiedere l'intervento delle Forze dell'Ordine.

Qualora si verifichino le seguenti eventualità l'Organizzatore non se ne assume la responsabilità:
- bucare, infiggere chiodi e/o viti nelle pareti, sui soffitti, sul pavimento, sulle colonne e su qualsiasi altra superficie interna ed esterna dei padiglioni;
- applicare carichi alle strutture dei padiglioni, alle pareti, alle palificazioni per illuminazione, alle blindosbarre, anche se trattasi di leggeri manifesti, cavi, pannelli, stendardi;
- verniciare, sia a mano che a spruzzo le strutture dello stand all'interno dei padiglioni sia che si tratti di vernici e/o smalti, sia che si tratti di idropitture lavabili ed altresì sottoporre a trattamento di ignifugazione il materiale stesso all'interno dei padiglioni;
- eseguire lavori di saldatura di qualsiasi tipo e natura e comunque l'uso di fiamme libere;
- spargere sul pavimento dei padiglioni: prodotti infiammabili e/o combustibili, prodotti chimici, solventi che possono provocare il disfacimento o l'alterazione del pavimento stesso;
- imbrattare con vernici, colla, adesivi e biadesivi od altro i pavimenti, le pareti, le attrezzature di proprietà dell'Organizzatore nonché apporre adesivi alle stesse;
- trascinare carichi pesanti, percuotere il pavimento con corpi contundenti, circolare nei padiglioni con veicoli privi di ruote gommate e che comunque possano rovinare il pavimento;
- effettuare scavi o modifiche dell'assetto delle aree espositive;
- introdurre nella sede fieristica materiali esplosivi, detonanti, asfissianti, infiammabili e comunque pericolosi senza le necessarie autorizzazioni delle autorità competenti e la preventiva autorizzazione da parte dell'Organizzatore;
- porre in azione macchinari esposti, se non preventivamente autorizzati dall'Organizzatore;
- depositare qualsiasi tipo di materiale di allestimento all'interno del quartiere fieristico, ad eccezione delle aree concesse in locazione dall'Organizzatore ed a quelle attigue nel caso che ciò non costituisca intralcio al passaggio e comunque per il tempo strettamente necessario all'utilizzo di tale materiale;
- usare il marchio dell'Organizzatore;
- provocare molestia o turbativa, sotto qualsiasi forma, al regolare svolgimento delle manifestazioni, pena l'immediata esclusione dal Centro Espositivo;
- svolgere nel quartiere propaganda politica e sindacale;
- introdurre ed usare bombole di gas G.P.L. e metano;
- scaricare acque di rifiuto nei cunicoli secondari dei padiglioni senza l'ausilio di apposite tubature di scarico da innestare in corrispondenza delle caditoie;
- smaltire acque corrosive per metalli e cemento, sostanze solidificanti, acque maleodoranti, colori;
- effettuare in proprio o tramite terzi non autorizzati dall'Organizzatore, allacciamenti diretti ai servizi (acqua, energia elettrica, telefono, ecc.)
- abbandonare in esposizione macchinari e veicoli con carburante nei serbatoi;
- abbandonare nei padiglioni parte degli allestimenti degli stand quali moquette o residui di qualsiasi natura.
- tendere o posare supporti preposti all'erogazione di servizi tecnici a pavimento o in quota lungo le vie di attraversamento.

8) SORVEGLIANZA
L'Organizzatore provvede ad un servizio generale di vigilanza diurna e notturna del quartiere fieristico per tutta la durata di ogni singola Manifestazione.
L'espositore rimane comunque unico custode della propria postazione, delle relative attrezzature e delle merci esposte e/o da esporre per tutto il periodo di svolgimento della Manifestazione (giornate di allestimento e disallestimento compresi).
Indipendentemente da ciò, l'espositore deve, durante l'orario di apertura al pubblico e durante il periodo di allestimento e disallestimento, vigilare direttamente il proprio stand ed i prodotti in esso esposti.


9) SERVIZI DI COMUNICAZIONE
L'organizzatore mette a disposizione degli espositori una rete WiFi per i giorni di allestimento/disallestimento e durata della manifestazione.

10) MUSICA
Negli stand non è consentita la musica ad alto volume.
L'Organizzazione fornirà una musica di sottofondo suonata dal vivo da un DJ.
È consentita la presentazione di video e diapositive, ma tutti i suoni dovranno essere regolati in maniera tale da non disturbare i visitatori e gli espositori confinanti.
È severamente vietato proiettare immagini che possano violare i diritti di immagine e pubblicità, o il diritto alla privacy personale e familiare, dell'organizzazione e dell'Unipol Arena.
Tutto il materiale audio/video riprodotto rientra nella legislazione italiana che tutela il diritto d'autore. Gli espositori che intendono riprodurre materiale audio/video coperto da diritti d'autore dovranno ottemperare agli obblighi previsti dall'ente SIAE, titolare della tutela dei diritti d'autore in Italia.


11) CATERING
La fiera ha una zona dedicata al Food & Beverage che fornisce varietà di servizi di ristorazione e bar.
Tutti gli espositori che vogliano contrattare, installare e gestire un sistema di erogazione di bevande nei loro stand, o distribuire campioni di alimenti, devono assicurarsi di rispettare le norme ASL vigenti per quanto riguarda la vendita e/o somministrazione di alimenti e bevande. Detto servizio potrà effettuarsi solo a previa richiesta all'Organizzatore che si riserva di autorizzare il servizio dopo opportune verifiche. Il suddetto espositore potrà vendere e/o somministrare solo alimenti preparati con farina di canapa, con olio di semi di canapa - compresa birra alla canapa (in percentuale secondo il tipo di preparazione); tali materie prime non dovranno contenere principio attivo THC superiore ai limiti imposti dalla legge (vedi art. 7 - Obblighi, prescrizioni e divieti particolari). NON è possibile vendere e/o somministrare presso il proprio stand o in altra struttura mobile o immobile - escluse eventuali autorizzazioni scritte rilasciate dall'Organizzatore - prodotti alimentari di grande distribuzione (es. cocacola, fanta, redbull, acqua minerale in bottiglia, birra in lattina o vetro convenzionale etc.) e/o prodotti di esclusiva vendita del bar interno alla Unipol Arena; l'espositore che contravvederà a tali disposizioni rinuncerà automaticamente al suddetto servizio e sarà a suo discapito applicata penale relativamente al danno arrecato.

L'espositore in ogni caso rimane unico responsabile del servizio e/o di danni provocati da esso e/o dalle sue attrezzature e solleva l'organizzatore da ogni responsabilità.


12) ALTRI SERVIZI
Sono a cura e carico dell'espositore tutte le operazioni connesse con l'introduzione nel quartiere fieristico (lo scarico, il piazzamento dello stand, lo smontaggio e la spedizione dei macchinari) dei materiali espositivi e di allestimento.
Per le operazioni di scarico, carico, facchinaggio delle merci, noleggio di estintori o di addobbi floreali per singoli stand, le ditte espositrici, qualora non dispongano sul posto di personale e mezzi propri, potranno farne richiesta allo staff dell'Organizzatore.


13) PULIZIA
L'Organizzatore si occuperà della pulizia generale dell'area fieristica (zone comuni, cestini dell'immondizia, servizi.) Durante la manifestazione, i sacchi della spazzatura lasciati ai bordi dello stand, saranno raccolti gratuitamente dopo l'orario di chiusura. È responsabilità degli espositori pulire il proprio stand giornalmente, a meno che non desiderino richiedere un servizio di pulizia, il quale verrà elargito come servizio extra a pagamento.


14) ASSICURAZIONE - DANNI
È fatto obbligo all'espositore di assicurare:
a) lo stand ed i prodotti esposti o comunque esistenti nello stand contro tutti i rischi (a puro titolo esemplificativo e non limitativo: furto, incendio, eventi dolosi in genere, danni da infiltrazioni o caduta d'acqua, eventi naturali in genere, rotture, rovine) con esclusione della possibilità di rivalsa nei confronti dell' Organizzatore;
b) la responsabilità civile dell'espositore per danni provocati a terzi ed ai propri dipendenti, nonché i danni provocati all'Organizzatore ed ai suoi dipendenti e/o addetti.

L'Organizzatore non si assume alcuna responsabilità per danni causati a persone o cose, da chiunque e comunque provocati; di conseguenza non verranno risarciti eventuali danni derivati, a puro titolo esemplificativo e non limitativo, da furti, incendi, esplosioni, eventi dolosi in genere, eventi naturali in genere, infiltrazioni d'acqua, rotture, rovine e ogni danno a terzi derivante da responsabilità dell'espositore, dei propri addetti o di allestitori da lui incaricati, sia all'interno che nelle adiacenze del quartiere fieristico. Anche nel caso di concessione della proroga del montaggio degli allestimenti valgono le condizioni suddette.
L'espositore è tenuto a comunicare all'Organizzatore gli estremi delle suddette coperture assicurative, qualora richieste.

15) CONTROVERSIE
Del presente regolamento generale esistono due copie, una in lingua italiana ed una in lingua inglese; in caso di controversia fa fede quella in lingua italiana.

Il presente regolamento generale è da considerarsi parte integrante del contratto di locazione stand e servizi.

La presente normativa va ad integrarsi alle condizioni di utilizzo dell'Unipol Arena espresse sul sito:

www.unipolarena.it/clausolecontrattuali.pdf

 

 





SYNERGIE SRL - SAN BENEDETTO DEL TRONTO | P.IVA IT01759390444
È vietata la riproduzione non autorizzata di testi e immagini pubblicate nel sito.